Ippoterapia

Ormai da anni l’equitazione a scopo terapeutico (Ippoterapia) ha i suoi vantaggi nella riabilitazione in quanto il cavallo da sempre è considerato un animale sensibile. Il suo primo utilizzo venne fatto nell’era di Ippocrate (460-370 a.C.), che consigliava a coloro che soffrivano di insonnia lunghe passeggiate a cavallo per scaricare lo stress ed avere sempre accanto un buon amico. Dopo la fine della prima guerra mondiale, il cavallo viene preso in considerazione prima nei paesi esteri poi in italia per la riabilitazione dei soldati al rientro dal fronte

Perché l’ippoterapia funziona?

I motivi sono numerosi e ne elenchiamo alcuni
  • L’andatura del cavallo è simile a quella umana, riesce ad affinarsi al corpo umano senza danneggiare nulla.
  • Il cavallo è un animale sociale e si integra bene con gli uomini, è sensibile, intelligente e riesce a comprendere il nostro linguaggio
  • Andando a cavallo si mettono in movimento muscoli che anche con una passeggiata, non è possibile muovere.
  • L’ambiente in cui vive il cavallo offre numerosi rumori e odori adatti alla riabilitazione.
  • Il contatto con un animale cosi grande aiuta a prendere coscienza di se stessi e quindi maturare una consapevolezza e sicurezza che prima era nascosta.
  • Il cavallo possiede quasi tutte le qualità che stimolano un umano, calore, morbidezza, occhi grandi e sguardo  intenso.
Questo sono solo alcuni dei vantaggi dell’ippoterapia ed è possibile scoprirne altri solamente provando  a cavalcare un cavallo, stabilendo un contatto visivo e tangibile con l’animale.

© 2017 tutti i diritti riservati a A.S.D. EQUESTRE OLD WEST C.F: 93065020815 - Web deveoper 3designer.it - HubItalia.eu